Cantagliele! Storytelling in musica


Quante storie nelle canzoni, spesso raccontano anche la nostra. Quando ci mancano le parole per esprimere un sentimento o uno stato d’animo, spesso prendiamo in prestito le parole degli altri. “Cantagliele!” è un laboratorio di storytelling in musica che parte dalle canzoni, per scoprire come scrivere un testo efficace, sia esso una lettera, un post su facebook, un twitt, una frase per instagram, ispirati dalla nostra musica preferita.

Cantagliele! 1

 

Cominciamo con la musica fin dal mattino. Ci strappa al sonno una sveglia, accendiamo la radio in auto, abbiamo suonerie per i cellulari con il brano preferito, creiamo playlist che altro non sono se non la colonna sonora della nostra vita. Non c’è momento fondamentale della nostra esistenza che non abbia accompagnamento musicale: dalla ninna nanna, all’ingresso della sposa in chiesa, passando per serenate e canzoni stonate in fondo al pullman della nostra giovinezza. Per tacer del falò sulla spiaggia con chitarra e baci alla sabbia. 

Le canzoni sono uno straordinario espediente per raccontare storie, ogni tipo di storia, in forma immediatamente fruibile, ripetibile all’infinito. Se poi la storia raccontata dal testo galleggia su una musica capace di toccare la nostra corda giusta, allora il gioco è fatto.

Cantagliele! è un laboratorio di storytelling in musica, un modo allegro di leggere le nostre canzoni preferite, smontarle e rimontarle per raccontare cosa davvero significhino per noi. Abbiamo tutti una canzone preferita, anche più di una, un prezioso ammasso di musica e parole che dicono in modo perfetto ciò che noi proviamo su quel determinato argomento. Lo dicono talmente bene che ci capita di prenderle in prestito e lasciare che parlino per noi. Durante la nostra giornata insieme affronteremo i fondamentali dello storytelling per assemblare una cassetta degli attrezzi essenziale, lo faremo ascoltando musica, canzoni, leggendo testi e provando a scrivere perché quella canzone, proprio quella lì che hai scelto, racconta la tua storia. Ma questa volta la storia sarai tu a scriverla, la musica sarà il meraviglioso sottofondo in grado di ispirarti.

Cantagliele! 2

 

Cosa devi portare: una playlist, qualcosa per scrivere, il testo della tua canzone (magari lo conosci a memoria e sarà più divertente), il tuo cellulare.

Cosa farò io: all’inizio la cosa si farà seria, dovrò darti qualche regola di ingaggio, poi ti racconterò tanti aneddoti su canzoni, musiche e cantanti, ti regalerò dei fogli di pentagramma perché sarà divertente usare la rigatura di chi compone musica per farne altro.

Cosa succederà: ascolteremo musica e scriveremo. Attenzione: non scriveremo canzoni, a meno che non capiti, scriveremo la tua storia e vedremo insieme come amore, morte, gioia, tristezza, protesta, sentimenti, insomma la vita, sono raccontati nelle canzoni. Ci divertiremo, soprattutto se scopriremo che a 13 anni hai scambiato una canzone di protesta dedicata ai minatori scozzesi per una canzone d’amore, ingannato da una musica struggente e dalla scarsa conoscenza dell’inglese.

Ci accompagnerà in questo viaggio Elena Miglietti, docente della Scuola Holden di Torino, giornalista con quattro grandi passioni: la musica, la pallavolo, il medioevo e le pesche. Ha scritto di guerra e di mafia, lavora in radio e scrivere di musica è ciò che preferisce, soprattutto di ciò che sta intorno a essa.

Data: Sabato 30 Marzo 2019 dalle ore 10.30-12.30 e dalle ore 14.30-16.30 (Per chi lo desidera ci sarà la possibilità di fermarsi nella pausa pranzo con la docente, per continuare la chiacchierata con lei durante il pasto).
Quota di partecipazione: € 18 (escluso eventuale pranzo con prezzo convenzionato presso Open Baladin)
Numero massimo di partecipanti: 20 persone (il corso avrà luogo con un minimo di 5 iscritti)
Luogo: Ping – Piazza Foro Boario – Cuneo

Per tutti gli aggiornamenti continuate a seguirci sul sito, sui nostri canali social  e iscrivetevi alla newsletter .